Acne

Andare in basso

Acne

Messaggio Da Admin_Founder il Ven 11 Gen 2008 - 20:28

DEFINIZIONE
L'acne e' una dermatosi infiammatoria del follicolo pilosebaceo e del tessuto perifollicolare, che si localizza soprattutto al volto e al torace. e' caratterizzata dalla presenza contemporanea o in fasi successive di comedoni, papule, pustole o cisti, con esiti talvolta cicatriziali, decorso cronico e riacutizzazioni.

GENERALITA'
Compare nel 50-60% dei casi prevalentemente nell'adolescenza e da molti e' stata erroneamente considerata una "reazione fisiologica legata all'età" e altrettanto erroneamente messa in rapporto con carenze o eccessi sessuali, con la masturbazione ecc.

Si può osservare anche nell'adulto come prima manifestazione o come riaccenzione di un'acne preesistente.
Da un punto di vista epidemiologico la malattia e' particolarmente frequente. Secondo vari Autori essa rappresenterebbe il 4-8% di tutte le dermatosi. Secondo Emerson e Strauss l'85% degli studenti di Boston tra i 15 e i 18 anni ne sarebbero affetti. Pur in assenza di dati globali, si ritiene che in Italia siano colpiti da acne modesta un 30-40% della popolazione tra i 15 e i 20 anni, e che l'incidenza dell'acne grave sia di circa il 3%.
L'incidenza dell'acne nella popolazione di 18 anni e' del 35% per i maschi e del 40% per le femmine, mentre nella popolazione quarantenne le manifestazioni cliniche sono presenti nell'1% degli uomini e nel 5% delle donne.
L'acne e' occasionalmente presente alla nascita e difficilmente il problema diviene comune prima della pubertà'. Nelle ragazze può' precedere il menarca anche di un anno.
Comincia per lo più' con le manifestazioni non infiammatorie (i comedoni, presenti nel 50% dei soggetti tra gli 8 e i 10 anni) e solo successivamente compaiono quelle infiammatorie (le papule, le pustole, ecc.) più' precoci nella femmine''.

L'incidenza dell'acne risente anche di fattori razziali.
Hamilton ha notato una minore incidenza dell'acne nei Giapponesi rispetto agli Americani e secondo Wilkins e Voorhees l'acne nodulocistica e' più' comune nei maschi bianchi (5%) rispetto a quelli di colore (0,5%).
La possibilità' di una familiarità' dell'acne e' difficile da verificare data l'alta incidenza della malattia in tutta la popolazione). Voorhees ha notato una maggior gravita' dell'acne nei pazienti con genotipo XYY. Sempre da un punto di vista epidemiologico e' interessante notare che Welton (1973) e Cerimele (1978) hanno osservato che fra i giovani sopra i 17 anni e sotto i 14 le femmine si rivolgono allo specialista in maggior numero rispetto ai maschi (rapporto maschi femmine di 1 a 2) mentre la richiesta di visita e' equivalente tra i 14 e i 17 anni.
Pelfini inoltre nel 1977 ha condotto un'indagine tra 6000 medici di cui e' emerso che il 13,5% di essi ritiene che l'acne sia un evento fisiologico proprio per la sua elevata incidenza nel periodo dell'adolescenza, mentre il 72% la considera una malattia reale da curare.

EZIOLOGIA E PATOGENESI
Le cause dell'acne volgare sono in gran parte sconosciute. Alcuni fattori sembrano svolgere un ruolo fondamentale nel suo sviluppo, soprattutto la ipercheratinizzazione del dotto pilosebaceo, le variazioni qualitative e quantitative del sebo, le azioni svolte dalla flora microbica, l'aumentata produzione di androgeni, e ultimi ma non meno importanti i fattori psicologici. L'alterazione più' precoce che si manifesta nell'acne e' un'eccessiva cheratinizzazione del canale infundibolare responsabile della formazione di comedoni per la presenza di un tappo corneo che blocca l'apertura del follicolo impedendo l'eliminazione del sebo. I primi cambiamenti nella formazione del comedone si sono osservati nella cheratina della porzione più' bassa dell'infundibolo follicolare. Al microscopio elettronico il materiale cheratinico diventa più' denso, i "granuli lamellari" diminuiscono di numero, i granuli di cheratoialina aumentano di numero e alcune cellule contengono un materiale amorfo di natura lipidica, generato durante il processo di cheratinizzazione. Alcuni studi di cinetica cellulare hanno inoltre dimostrato che tali alterazioni sono accompagnate da un aumento nel ricambio cellulare dei comedoni.

Secondo Morello (1976) esiste una significativa diminuzione di acido linoleico che sarebbe responsabile dell'iniziale iperoheratinizzazione dei follicoli analogamente a quanto awiene nella sindrome da deficienza essenziale di acidi grassi in cui e' presente una marcata ipercheratosi cutanea. La secrezione delle ghiandole sebacee dipende dagli ormoni sessuali maschili di origine sia gonadica che surrenalica. L'aumentata secrezione di sebo potrebbe essere correlata da una parte ad una aumentata increzione di ormoni di natura androgenetica, dall'altra ad un incremento degli androgeni liberi per un deficit della globulina che lega gli ormoni sessuali (sexual hormons binding globuli, SHBG).

Sono stati infatti notati da psicologi e psichiatri segni frequenti di immaturita', di labilita' di sentimenti, di inferiorità, di diversita', di inadeguatezza, insieme a timori di insufficienza sessuale, che sembrano peraltro rientrare, per la fascia anagrafica interessata dall'acne, nei quadri della "crisi adolescenziale", d'altra parte quest! segni sembrano essere complicati , piuttosto che causati dalla malattia, considerata spesso inestetica, handicappante, ineluttabile, tale da precludere i contatti relazionali, I'approccio sessuale e cosi' via; si tratta di un'affezione piu' somatopsichica che psicosomatica e insorgente in un periodo anagrafico con forte travaglio psicolgico. La permanenza e/o I'insorgenza di un'acne dopo i 20 anni! (acne degll adulti) appare invece molto sospetta di condizionamento non da cause psicosomatiche).

Fonte: http://www.acne.it/comune.html#definizione
avatar
Admin_Founder

Numero di messaggi : 104
Data d'iscrizione : 05.01.08

Visualizza il profilo http://vitipsoderma.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Acne

Messaggio Da Donatella il Ven 18 Gen 2008 - 17:10

Per acne si intende brufoli o macchie scure che vengono ai lati del mento e vicino alle tempie?
Scusate l'ignoranza , ma ancora nn l'ho capito .
avatar
Donatella
Utente

Femmina
Numero di messaggi : 180
Età : 58
Località : milano
Data d'iscrizione : 11.01.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Acne

Messaggio Da Ellys il Ven 18 Gen 2008 - 18:04

Dona, siamo in attesa che si iscriva il dermatologo per il forum, non appena lo farà gli chiederò cortesemente di rispondere alle tue domande... Ciao Very Happy
avatar
Ellys
Admin

Femmina
Numero di messaggi : 474
Età : 34
Località : VR
Data d'iscrizione : 11.01.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Acne

Messaggio Da clara81 il Lun 25 Feb 2008 - 0:43

Se può interessare ho trovato questo link utili: http://www.infoacne.net/
avatar
clara81
Utente

Femmina
Numero di messaggi : 57
Età : 36
Località : Belluno
Data d'iscrizione : 10.01.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Acne

Messaggio Da MatteoB il Sab 29 Nov 2008 - 4:10

dipende cosa si intende per macchie scure...
possono essere degli esiti, delle specie di cicatrici più scure (i cosidetti esiti iperpigmenari) di un precedente acne molto infiammato e magari trattato male...
oppure potrebbe essere tutt'altro! bisognerebbe vedere una foto!

MatteoB
Utente

Maschio
Numero di messaggi : 6
Età : 39
Località : Padova
Data d'iscrizione : 08.07.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Acne

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum